LIEBSTER AWARD

Sono entrato da poco nel fantastico mondo dei blog e devo ammettere che quando ho visto arrivare questo tag da bluebabbler (grazie) pensavo fosse uno scherzo! Essendo la mia prima volta, mi cimenterò in questo esercizio.

Le regole sono queste:

  • Ringraziare il blogger che ti ha nominato, fornendo anche il link al blog
  • Rispondere alle 11 domande ricevute
  • Nominare altri 5-11 blogger
  • Chiedere 11 domande ai blogger nominati
  • Avvisare i blogger che sono stati nominati

Le domande che bluebabbler mi ha posto sono:

  • Quando hai iniziato con il tuo blog? E perché?

Questa è facile. Ho aperto il blog il 6 giugno 2019 (wow tra poco compie un anno) anche se avevo cominciato a scrivere alcuni articoli a fine 2018, dopo un intervento chirurgico importante che mi avrebbe tenuto lontano dal lavoro per molto molto tempo. Un mio amico (Max è tutta colpa tua) alla domanda: “E ora cosa faccio?” mi rispose: “Perchè non apri un blog?”

  • Genere cinematografico preferito?

Questa è difficile. Posso solo dire che meno persone hanno visto il film e meglio è (la stessa cosa la posso traslare per i videogiochi). Insomma non mi piacciono i blockbuster.

  • Descrivi la tua nemesi culinaria. Questa domanda mi ha messo in seria difficoltà! Cos’è una nemesi culinaria?
  • Star Wars e/o Star Trek? E perché?

Non sono un accanito fan di nessuna delle due, ma se devo scegliere, sicuramente Star Wars perchè senza Lucas non ci sarebbe stata la LucasArts.

  • Podcast sì o podcast no? Farli o ascoltarli?

Mi piacciono ancora le parole scritte. Odio ascoltare la mia voce quindi escludo il fare podcast, ascoltarli qualche volta.

  • Ma questo odore della carta, di cosa sa?

E’ uno dei profumi che mi appaga di più. Persino i libri che hanno preso un pò di muffa. Non riuscirò mai a leggere un ebook.

  • In lingua originale con i sottotitoli oppure abbiamo i migliori doppiatori del mondo?

Lingua originale con sottotitoli, anche per i videogiochi. Ma se sono troppo stanco va bene anche doppiato.

  • E le serie TV meglio da 4, 8, 10 o ventiquattro episodi a stagione?

8 episodi sono la mia lunghezza ideale.

  • Il romanzone da millemila pagine o il libruccolo con i racconti corti corti?

Qui mi è capitata una cosa molto strana. Sotto il periodo di quarantena sono riuscito a leggere quasi esclusivamente racconti (Respiro e Storie della tua vita di Ted Chiang, Magia Nera di Loredana Lipperini, Turbolenza di David Szalay ed altri) ma in periodi “normali” leggo tranquillamente i romanzoni.

  • Il miglior viaggio che hai fatto dove ti ha portato?

In Giappone

  • Cosa ne pensi delle catene di tag su WordPress?

Non le conoscevo, e mi ha fatto piacere essere nominato e partecipare. Ma credo che possa bastare.

Ora che sapete un pò più di cose su di me non mi resta che nominare altri blogger. Eccoli:

A questo punto mancherebbero solo le nuove 11 domande, ma sono troppo stanco ed allora ripeterò quelle di bluebabbler (grazie ancora) tranne quella sulla nemesi culinaria 🙂

  1. Quando hai iniziato con il tuo blog? E perché?
  2. Genere cinematografico preferito?
  3. Genere videoludico preferito?
  4. Star Wars e/o Star Trek? E perché?
  5. Podcast sì o podcast no? Farli o ascoltarli?
  6. Ma questo odore della carta, di cosa sa?
  7. In lingua originale con i sottotitoli oppure abbiamo i migliori doppiatori del mondo?
  8. E le serie TV meglio da 4, 8, 10 o ventiquattro episodi a stagione?
  9. Il romanzone da millemila pagine o il libruccolo con i racconti corti corti?
  10. Il miglior viaggio che hai fatto dove ti ha portato?
  11. Cosa ne pensi delle catene di tag su WordPress?

E’ tutto. Buonanotte.

Pubblicità